[sentiero] I Pez

Sentiero molto corto ma comunque divertente che può essere considerato come un collegamento di servizio tra il Kompressor e la Salita da Caneve. Prevede anche un’alternativa (poco battuta e oggi scarsamente percorrbile) che termina sul tratto finale del Kompressor.

[long trail] Due Versanti

Un bel trail completo che consente di assaporare le caratteristiche di entrambe i versanti del Canto e di gustarne tutte le sfaccettature: flow, tecnico, pedalato. Un mix completo e divertente che termina a Pontida.

[long trail] Full Guendalina

Senza dubbio una delle più divertenti e complete discese sul versante Nord, in grado di coprire l’intero dislivello dal Crocione fino alle pendici del Canto lungo un susseguirsi di mangia e bevi, discese tecnice e veloci flow.

[long trail] Biglietto da visita

Una delle classiche composizioni di discesa del Canto: versante Sud, molto flow e con pochissimi tratti tecnici. Adatto a tutti i bikers con un minimo di esperienza: il livello di difficoltà cresce con il cresecere della velocità di percorrenza.

[sentiero] San Bartolomeo – GEP

Sentiero molto tecnico, stretto, abbastanza ripido e con tornantini a volte molto stretti. E’ comunque tutto ciclabile, anche se in alcuni punti richiede capacità trialistiche. Dal borgo del Canto scende attraverso la cascina San Bartolomeo fino a ricongiungersi poi con il GEP nel suo del tratto finale e molto veloce.

[sentiero] Salita da Pontida

La principale e più nota salita al Canto, partendo dal cimitero di Pontida; più lunga, ma anche mediamente più dolce rispetto all’alternativa salita da Caneve (Sotto il Monte). Si tratta di una carrabile sterrata, in genere ben tenuta.

[sentiero] Salita da Caneve

Salita primaria da Sotto il Monte fino in cima al Monte Canto, Santa Barbara. Si tratta di una carrabile sterrata, ben tenuta; più corta, ma leggermente più impegnativa della salita da Pontida.

[sentiero] Zandona

Si tratta di un sentiero che rappresenta una buona alternativa alla discesa finale da Loghen all’asfalto quando si scende dal Kompressor o dallo Scalette. Si susseguono un tratto largo e veloce con alcuni spot, uno stretto, compatto e molto veloce, un tratto estremamente lento e dissestato ed infine un trasferimento pedalato.

[sentiero] Volpera

Sentiero in mezza costa e di “bassa quota” che porta da Volpera (Sotto il Monte) a Tomo (Mapello). lungo una mulattiera sempre larga e relativamente facile. Si incontrano una breve scalinata accidentata e poi una lunga ma facile scalinata ciottolata, quest’ultima percorribile, con un po’ di impegno, anche in salita.

[sentiero] Uccellaia

Uno dei sentieri più flow e veloci del Canto. Percorre un crinale in direzione Est dal Canto fino a Montalbano, sopra Fontanella. Fatta eccezione per i pochi metri della “Curva della Morte”, la traccia è sempre larga, con pendenze moderate e fondo abbastanza compatto. ## ATTENZIONE all’elevata frequentazione di pedoni! ##

[sentiero] Sentiero n°5 – Scalinata

Molto tecnico ed impegnativo, non per tutti, caratterizzato da pendenze accentuate e passaggi molto stretti su tornantini e contropendendenze, tuttavia può dare molte soddisfazioni se affrontato con l’adeguata preparazione. Rispetto all’originale Sentiero n°5, l’ultimo tratto risulta più accessibile e gestibile.

[sentiero] Scalette

Probabilmente il sentiero più difficile del Canto: discesa lunga e varia dalla (vera) vetta del Canto fino a Loghen, alternando tratti stretti, pendenze estreme e ostacoli per nulla banali, compreso il lungo tratto di “scalette”. Proprio queste difficoltà garantiscono grandi soddisfazioni.

[sentiero] Porcile – 4 Sentieri

Sentiero molto compatto, flow e veloce che collega il Porcile (lungo la salita da Fontanella) al quarivio dei 4-Sentieri. Peccato che sia abbastanza corto… di fatto può essere concatenato con il San Giovanni o con il Kompressor se si vuole evitare di salire fino alla cima o se si vuole evitare il primo tratto (quello più tecnico) del Kompressor.

[sentiero] Radici

Trail sul versante Nord-Est, sopra Fontanella, molto flow ma con alcuni spot caratterizzati da ostacoli non difficili ma a volte insidiosi (le “radici”, da cui il nome). Bello e divertente, anche se abbastanza corto.

UA-47971919-3