Quando ho deciso di assegnare un grado di difficoltà ai sentieri proposti su questo sito, ho deciso di farlo seguendo le indicazioni dell’IMBA (International Mountain Bicycling Association) ed in particolare applicando

  • le IMBA Guidelines, di cui propongo una traduzione in italiano in questo articolo, e
  • l’IMBA Trail Difficulty Rating System, partendo però dai criteri “modificati” dall’IMBA-Australia

I criteri australiani mi sono sembrati più pratici e più adatti ai sentieri della nostra zona, in particolare sulla base delle seguenti considerazioni:

  • Introduzione di una descrizione generale del sentiero
  • Introduzione di tolleranze sulle caratteristiche fisiche dei sentieri
  • Minor peso e attenzione alle strutture e ostacoli artificali
  • Aggiunta di una indicazione delle capacità richieste
  • Utilizzo di due tabelle per i criteri, distinguendo tra chi deve assegnarli e gestire i sentieri e chi deve leggerli e percorrere i sentieri

Ho poi ritenuto di modificare leggermente anche i criteri proposti dall’IMBA-Australia al fine di renderli ancora più approppriati e rappresentativi per i sentieri del Monte Canto.

Ai seguenti link potete trovare i criteri IMBA che ho usato come base:

Di seguito invece la tabella finale destinata alla lettura da parte degli utenti, come l’ho reinterpretata e customizzata per i sentieri del Canto.

Questa è la tabella destinata alla lettura ed interpretazione da parte degli utenti, l’analoga tabella che invece ho usato per assegnare i gradi di difficoltà, nella quale sono presenti dei criteri numerici, è visibile al seguente link: Classificazione dei sentieri – Criteri IMBA – Manager.


NOTE IMPORTANTI

  • Le difficoltà assegnate sono rapportate alla zona e alla rete di sentieri descritte in questo sito, come suggerito anche dalla Linea guida IMBA n° 4. Questo significa che un sentiero che qui è definito “Estremo”, potrebbe avere una difficolrà diversa (Intermedio, per esempio) se rapportato a sentieri di altre zone (zone montuose e rocciose, Bike parks, etc.). Analogamente un sentiero qui descritto come “Facile” potrebbe risultare difficile per chi fosse abituato a tracciati XC di pianura.
  • Le difficoltà riportate sono riferite ai sentieri in condizioni ottimali (senza fango, non troppo umidi nè troppo secchi, non invasi da vegetazione e rovi, etc.); in condizioni non ottimali e specialmente in presenza di fango o comunque dopo giorni di pioggia, considerate difficoltà più alte rispetto a quelle indicate.

UA-47971919-3